fbpx
Edilizia 4.0

Avere un modello BIM coordinato, utile alla costruzione dell’opera nel processo di trasformazione digitale del cantiere

Progettare scenari di cantiere variabili

Nella digitalizzazione del settore edilizio, il BIM permette di pianificare, tramite simulazioni, la riproduzione del processo di costruzione nel tempo.

Si ha quindi la possibilità di progettare scenari di cantiere variabili a seconda delle esigenze, pianificare sequenze di costruzione, effettuare simulazioni di montaggio ed individuare a priori le interferenze tra sistemi e lavorazioni.

E’ possibile effettuare una simulazione del cantiere BIM al fine di studiare preventivamente l’organizzazione delle lavorazioni, delle squadre di lavoro e delle tempistiche per le forniture risolvendo conflitti ed evitando problemi di fattibilità. 

Per individuare in via preventiva le interferenze tra sistemi e lavorazioni oltre ai conflitti sulle forniture e per garantire maggiore sicurezza, vengono prodotti:

  • crono-programmi dei lavori, task e risorse per il project management,
  • diagrammi di Gantt delle lavorazioni e forniture,
  • simulazioni puntuali dell’intero processo di costruzione e di montaggio.

BIM 4D

UNI 11337_1: Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni. «Virtualizzazione dell’opera o dei suoi elementi in funzione del tempo, oltre che dello spazio»

BIM 5D

UNI 11337_1: Modelli, elaborati e oggetti informativi. «Virtualizzazione dell’opera o dei suoi elementi in funzione della moneta, oltre che dello spazio e del tempo»

BIM As-built

Il modello BIM viene utilizzato allo stesso modo anche come database per documenti informativi e schede tecniche dei prodotti e delle opere realizzate.

Come passare dal BIM alla virtualizzazione del cantiere?

LTT.SRL offre un approccio integrato alla progettazione multidisciplinare, attraverso strumenti di controllo manipoliamo elementi di progetto per ottimizzarne la fabbricazione studiandone le modalità di assemblaggio.