Approfondimenti BIM

Software e workflow BIM per Infrastrutture

Una panoramica dei software BIM e il workflow progettuale più utilizzato in Italia nella progettazione infrastrutturale per ottimizzare i tempi di progettazione e costruzione.

LTT.SRL

Sviluppiamo strumenti innovativi nel settore AEC (Architecture, Engineering & Construction) con l’unico obiettivo di generare maggiore efficienza lungo l’intero ciclo di vita dell’organismo edilizio.

Condividi su Facebook
Condividi su Linkedin
Condividi su WhatsApp
Condividi via Email
Stampa
Rimaniamo in contatto

Ricevi aggiornamenti sulla trasformazione digitale del Building Information Modeling.

Webinar il BIM per le Infrastrutture in Civil 3D

Webinar il BIM per le Infrastrutture

Webinar 🗓️ Giovedì 10 Febbraio 🕒 ore 15:00

Le infrastrutture in ambiente BIM

Domenico Spanò
In LTT.SRL BIM Manager & BIM Implementation Engineer – Certificatore Esperti BIM UNI 11337/7 ODV per Cepas Bureau Veritas

L’evoluzione tecnologica e digitale sta sempre più prendendo piede anche per le opere infrastrutturali. Tale esigenza nasce dalla necessità di progettare e realizzare opere lineari in modo ottimale, utilizzando strumenti parametrici tridimensionali sin dalla fase di progettazione territoriale preliminare, che man mano si implementano e si sviluppano per le fasi progettuali definitive ed esecutive al fine di arrivare all’esecuzione dell’opera. Quindi all’elaborazione dell’ingegneria di dettaglio infrastrutturale con l’obiettivo di ottenere prodotti che simulano le opere realizzate, al fine che siano sicuri, funzionali e rispettino i budget di spesa previsti.

Ottimizzando i tempi di progettazione e costruzione, virtualizzati in tridimensionale e supportati da nuove procedure digitali dalla tecnologia informatica messa oggi a disposizione con i Software parametrici.

Infrastruttura in Autodesk Infraworks
Infrastruttura in Autodesk Infraworks

Pertanto vi è in atto, con tutte le maggiori istituzioni progettuali delle infrastrutture sul territorio nazionale, a riferimento della Normativa BIM UNI 11337 cui il Decreto 312/2021 ad integrazione del Decreto BIM 560/2017, che propongono l’utilizzo di metodologie BIM per opere stradali, ferroviari, idrauliche, ponti, viadotti ed opere civili territoriali, al fine di consentire ai progettisti infrastrutturali, mediante opportune linee guida BIM (CI- Capitolati Informativi) di intraprendere la progettazione parametrica tridimensionale e la gestione dei dati di progettazione nelle rispettive fasi,  migliorando i  risultati sia nell’ingegneria applicata alla progettazione e realizzazione di progetti infrastrutturali, sia nella produzione documentazione 2d e reportistica estrapolata direttamente dai modelli, sino a certa quantificazione e gestione dei dati del progetto, al fine di un lavoro di condivisione e collaborazione in tutta la filiera.

Andiamo a fare una panoramica di quelli siano i Software BIM e il workflow progettuale più utilizzato in Italia nella progettazione infrastrutturale. Partiamo dal mondo Autodesk con il software Infraworks per la progettazione concettuale di infrastrutture civili. Consente ai progettisti di simulare i progetti preliminare a grande scala, di modellare, visualizzare analizzare i concept di progetto delle infrastrutture integrato nel contesto del sito territoriale di realizzazione. Permette di strutturare e di aggregare dati parametrici progettuali per creare un modello BIM virtuale del contesto infrastrutturale in modo dettagliato. Si integra coi dati territoriali GIS al fine di modellare il terreno allo stato esistente. Utilissimo per le fasi progettuali preliminari e di massima.

Infraworks progettazione infrastrutture civili
Infraworks per la progettazione concettuale di infrastrutture civili per simulare i progetti preliminare a grande scala, di modellare, visualizzare analizzare i concept di progetto.

Per le operazioni e gli studi di progettazione definitiva e/o esecutiva viene utilizzato in ambiente BIM Autodesk Civil3D che permette la gestione parametrica progettuale territoriale 3D con il dettaglio al fine di gestire le scarpate in base ai vincoli di quote del progetto, capace di gestirne scavi e rinterri automatizzati scegliendo in modo parametrico le migliori soluzioni adatte per definire profili stradali e ferroviari adatti all’intervento.

  • AutoCad Civil 3D rappresenta tra le migliori soluzione per la progettazione infrastrutturale, stradale e ferroviaria, idraulica su scala territoriale, nonché per progettare acquedotti, reti di smaltimento, opere civili in genere.
  • Ha un’interfaccia grafica CAD parametrica 3D, pertanto i file in uscita sono in formato .dwg quindi facilmente condivisibili nei vari workflow progettuali e processi di interoperabilità con altri software a matrice BIM.
  • Ha molteplici funzionalità specifiche per la gestione dei dati cartografici, si lega appunto ai dati GIS territoriali, infatti in esso sono interamente contenute le funzionalità di Cad-Map per la creazione delle basi cartografiche bi-tridimensionali per la progettazione su scala territoriale.
  • Si integra perfettamente con la nuvola di punti ottenuta da rilievo laser scanner e drone del sito esistente.
CAD Map cartografia bi-tridimensionale
CIVIL 3D per la gestione dei dati cartografici, dati GIS territoriali e funzionalità di Cad Map per la creazione delle basi cartografiche bi-tridimensionali per la progettazione su scala territoriale
Civil 3D progettazione BIM parametrica
La progettazione BIM parametrica in Civil 3D si basa sull’utilizzo di oggetti intelligenti ed elementi infrastrutturali per strutturare progetti 3D.

La progettazione BIM parametrica in Civil 3D si basa sull’utilizzo di oggetti intelligenti, elementi infrastrutturali che servono per strutturare progetti 3D al fine di studiare le migliori soluzioni di sezioni di corsie stradali, banchine, scarpate, cigli stradali, e componenti di tubazioni, nonché ponti e viadotti.

L’interfaccia parametrica permette di aggiornare tutte le parti dell’opera in automatico e di adattarsi al meglio al terreno simulando la virtualizzazione di insieme. Ogni elemento parametrico BIM di Civil 3D viene conteggiato ed è tabellabile in opportuni report e schedule esportabili, che offrono una rappresentazione sia bidimensionale che tridimensionale del progetto infrastrutturale costantemente aggiornabile.

Autodesk Revit particolare costruttivo
Autodesk Revit per lo studio delle migliori soluzioni di sezioni di un particolare costruttivo

Pertanto Civil 3D è a tutti gli effetti appartenente alla categoria di software BIM parametrici, ed offre una integrazione con la progettazione preliminare in Infraworsk e a quella più esecutiva di tipo architettonica, strutturale e MEP, in Autodesk Revit, concepito sempre più come il grande spazio di aggregazione progettuale multidisciplinare BIM.

Particolare costruttivo in Autodesk Revit
Particolare costruttivo in Autodesk Revit

Qui i dati di input progettuali provenienti da Civil3D vengono trasformati in automatico per la parte territoriale con apposite funzioni in Revit. Le parti Cad 2D-3D dell’opera infrastrutturale di Civil 3D sono concepiti come input per creare apposite famiglie .rfa parametriche 3D dell’intera opera infrastrutturale in Revit, ed oltre ad avere appropriate e dettagliati sviluppi geometrici sino a LOD costruttivi e gestionali di tipo “LOD E” e “LOD F”, ha il vantaggio di gestire dati informativi strutturati ad hoc come parametri condivisi adatti alle fasi costruttive infrastrutturali.

Webinar il BIM per le Infrastrutture in Civil 3D

Webinar il BIM per le Infrastrutture

Webinar 🗓️ Giovedì 10 Febbraio 🕒 ore 15:00

Nuove competenze per professionisti AEC

I corsi di alta formazione BIM erogati da LTT.SRL sono progettati per accompagnare ingegneri, architetti, designer, geometri e tutti i professionisti del settore AEC (Architecture, Engineering & Construction) nello sviluppo di nuove competenze digitali con garanzia di apprendimento della metodologia di lavoro e di padroneggiare a tutti i livelli – dal base all’avanzato – gli strumenti applicativi maggiormente diffusi nella modellazione parametrica.

LTT.SRL Organismo di Valutazione Certificazione Esperto BIM

LTT.SRL quale OdV qualificato CEPAS è garanzia del rispetto di valori fondamentali nel processo di Certificazione BIM.

Altri
articoli

le nostre collaborazioni:

Logo Agenzia del Demanio
Agenzia del Demanio
Logo A-Sapiens formazione certificazione settore BIM
A-Sapiens formazione certificazione settore BIM
Logo Atelier(s) Alfonso Femia
Atelier(s) Alfonso Femia
Logo CfC TeknoBau + Partners
CfC TeknoBau + Partners
Logo dfp Engineering
dfp Engineering
Logo Duferco Engineering
Duferco Engineering
Logo Graitec Politecnico Milano (Polimi)
Graitec Politecnico Milano (Polimi)
Logo Meroni Ingegneria Integrata
Meroni Ingegneria Integrata
Logo Nimas Costruzioni
Nimas Costruzioni
Logo Ordine degli ingegneri della provincia di Ravenna
Ordine degli ingegneri della provincia di Ravenna
Logo Provincia di Ravenna
Provincia di Ravenna
Logo Consorzio Stabile Rennova
Consorzio Stabile Rennova
Logo Right Project
Right Project
Logo Rina Check
Rina Check
Logo rpa Ricerche Progetti
rpa Ricerche Progetti
logo Sigeco Engineering
Sigeco Engineering
Logo SPIBS
SPIBS
Logo Studio Perillo
Studio Perillo
Logo Studio Progettazioni Ingegneria SPI
Studio Progettazioni Ingegneria SPI
Logo TECO + Partners
TECO + Partners
Logo Tonelli Ingegneria
Tonelli Ingegneria
Logo Ve.Ma. Progetti
Ve.Ma. Progetti
Logo Vigili del fuoco della provincia di Roma
Vigili del fuoco della provincia di Roma
LTT.SRL Progettazione BIMLogo LTT.SRL Progettazione BIM.

Newsletter

Ricevi aggiornamenti sui prossimi corsi BIM