Formazione

Attività formativa Scan To BIM per il patrimonio

L’obiettivo formativo che l’attività didattica “Scan To BIM per il patrimonio” si prefigge è la valorizzazione digitale del patrimonio immobiliare.

LTT.SRL

Sviluppiamo strumenti innovativi nel settore AEC (Architecture, Engineering & Construction) con l’unico obiettivo di generare maggiore efficienza lungo l’intero ciclo di vita dell’organismo edilizio.

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su linkedin
Condividi su Linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Condividi su email
Condividi via Email
Condividi su print
Stampa

Ricevi aggiornamenti sulla trasformazione digitale del Building Information Modeling.

Rimaniamo in contatto

Una panoramica approfondita sulla scelta della strumentazione di rilevazione più efficace.

Il programma didattico dedicato allo “Scan To BIM per il patrimonio” prevede una panoramica approfondita sulla scelta della strumentazione di rilevazione più efficace nei diversi contesti operativi, una dettagliata valutazione delle molteplici tecniche di rilievo tridimensionale, una evidenza sul confronto del processo informativo tra nuovo VS. esistente.

I temi trattati nel corso Scan to BIM sono rivolti in generale ai responsabili tecnici, sia della pubblica amministrazione sia del settore privato, che abbiano in gestione beni immobili e/o infrastrutturali.

Nello specifico la formazione è rivolta a:

  • ingegneri,
  • architetti,
  • geometri,
  • topografi.

L’attività formativa, supportata da materiale informativo a disposizione dei partecipanti, affronta con specifici approfondimenti ed esempi concreti, i seguenti argomenti:

I requisiti di applicazione del BIM da parte della domanda pubblica in Europa

Relatore: Arch. Alice Cazzanti. Architetto e Designer. Business Development Officers per LTT.SRL è responsabile dello sviluppo delle attività di business dell’azienda.

Fattori decisionali per le tecniche e gli strumenti di rilievo

Relatore: Ing. Lorenzo Mazzei. BIM Specialist in LTT.SRL gestisce la modellazione 3D parametrica attraverso la suite Autodesk AEC Collection, Revit, Dynamo e Civil 3D.

  1. Sistemi di riferimento
  2. Sistemi di coordinate
  3. Tecniche di rilievo
  4. Strumenti di rilievo
  5. Stazione totale
  6. GNSS
  7. Fotogrammetria
  8. Lidar
  9. Il processo informativo (nuovo vs esistente)
  10. E-BIM vs H-BIM
  11. Gli obiettivi di un H-BIM
  12. I requisiti di un H-BIM
  13. Gli standard BIM sul patrimonio esistente

I LOD per il patrimonio esistente

Relatore: BIM Manager Andrea Triverio, certificato (Autodesk Certified Instructor Revit), facilitatore e formatore nel settore del building information modeling.

  1. Esempi: H-BIM e H-CIM
eBook BIM (Building Information Modeling)

Scarica le dispense del corso

Il seminario “Il BIM crea un progetto migliore” gode dell’accredito del Consiglio nazionale degli ingegneri ed è organizzata in collaborazione con l’Ordine degli ingegneri della provincia di Ravenna.

Logo Consiglio nazionale degli ingegneri

Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Portale della formazione continua degli ingegneri: Formazione Cni.

Logo Ordine degli ingegneri della provincia di Ravenna

Ordine degli Ingegneri provincia di Ravenna

Formazione Professionale Continua per Ordini e Collegi professionali

Altri
articoli